F.A.Q.

DOMANDE FREQUENTI


Che tipo di pubblicità farete al mio immobile?

L’immobile sarà pubblicizzato attraverso il sito www.confesercentiimmobiliar.it, a titolo gratuito.

 

Con quali criteri valuterete il mio immobile?
Il valore di un immobile è dato dalla sua consistenza, dallo stabile in cui è posto, dalla zona in cui è ubicato, dal piano, dall'esposizione e dalle caratteristiche interne. Ma non dobbiamo dimenticare che abbiamo una profonda conoscenza del mercato in una determinata zona e, quindi, attribuire il valore dell'immobile per comparazione.  

 

Il servizio di valutazione è compreso nelle spese di provvigione?
La valutazione degli immobili è un servizio che generalmente le Agenzie Immobiliari offrono a titolo gratuito.

 

Sarò seguito in tutta la fase di compravendita?
L’assistenza sarà costante, in qualunque momento della fase di compravendita, dalla prima visione dell'immobile o valutazione gratuita alla firma davanti al notaio che certifica l'effettivo passaggio di proprietà.

 

Quali documenti dovrò portare al rogito?
Qualunque tipo di documento dovrà essere presentato all'atto di compravendita, le verrà richiesto con largo anticipo dal suo agente immobiliare, affinché lei possa "vivere" la sua vendita in assoluta tranquillità.

 

Come fare per fissare un appuntamento con la Vostra Agenzia per la visita di un immobile?
Dopo un primo contatto (generalmente telefonico) fisseremo un appuntamento presso la nostra sede, al fine di meglio comprendere le Vostre esigenze e individuare alcuni immobili da sottoporvi per una prima valutazione. Individuati gli immobili di interesse si passa alla visita degli stessi, accompagnati da un nostro agente.  

 
 

Quali sono i costi aggiuntivi che dovrò corrispondere per l’acquisto di un immobile?
Oltre al prezzo di acquisto convenuto, sono dovute:

  • Le provvigioni per l’intermediazione dell’Agenzia, pari al 3% del prezzo di compravendita;
  • La notula professionale del Notaio;
  • Le tasse di acquisto, da versare allo Stato, pari al 3% o al 4% di IVA, per acquisto prima casa, rispettivamente da privati o da imprese di costruzioni; 7% o 10% di IVA, per acquisto seconda casa, rispettivamente da privati o da imprese di costruzioni;
  • Costo per conseguimento e la stipula di un mutuo ipotecario.


Quali sono le procedure da seguire per l’eventuale acquisto di una casa?

  1. Proposta di Acquisto; rappresenta l’impegno formale ad acquistare, ad un determinato prezzo, che se accettata dal Venditore è irrevocabile.
  2. Preliminare di Compravendita; è una scrittura privata, con valore di legge a norma del Codice Civile, con la quale le Parti contraenti convengono le condizioni di compravendita e stabiliscono la data entro la quale sarà sottoscritto l’atto di vendita; è soggetto a registrazione.
  3. Rogito Notarile; è l’atto di compravendita, redatto dal Notaio, che trasferisce in via definitiva la proprietà dell’immobile.

Esiste una regola scritta che stabilisce l’ammontare del deposito a titolo di caparra da corrispondere al Venditore?
No, non esiste regola scritta ma comunemente viene convenuta fra le Parti.
 

È necessario od obbligatorio firmare un contratto Preliminare?
No, non è obbligatorio potendo passare direttamente dalla Proposta di Acquisto all’Atto Notarile.
 

Una volta sottoscritta una Proposta d’Acquisto ed accettata, od un Atto Preliminare, si può recedere?
Si, si può recedere sapendo che si perdono eventuali somme versate a titolo di caparra ed anticipo di pagamento, come concordato con la controparte.

 

Il Venditore può rinunciare alla Vendita dopo la sottoscrizione di un Preliminare?
Si, riconoscendo alla parte Acquirente una somma pari al doppio di quanto ricevuto come acconto oltre, a possibili danni o spese sostenute dall’Acquirente stesso. Naturalmente, il tutto preventivamente concordato.

 

Quanto tempo ci vuole per acquistare un immobile?
Dalla proposta di acquisto alla stipula notarile possono passare circa 30/40 giorni, salvo difficoltà burocratiche.

 

È sicuro la formalizzazione ufficiale dell’Acquisto in Italia?
Si, se tutte le procedure vengono effettuate da Professionisti iscritti all’Albo ed abilitati a svolgere gli adempimenti e le verifiche preventive e necessarie (Agenti Immobiliari Professionisti, Geometri, Ingegneri, Architetti, Notai, ecc. )

 

È indispensabile la presenza della Parte Acquirente al momento della vendita?
Normalmente si. Si può evitare la presenza se si provvede mediante Delega a terza persona, ufficializzata da un Notaio in Italia o simile nella Nazione di appartenenza.

 

Dopo quanto tempo posso rivendere l’immobile acquistato?
In qualsiasi momento, fermo restando che se l’immobile viene venduto nei primi 5 (cinque) anni successivi, si dovrà pagare una Tassa sulla differenza scaturita dal prezzo di Acquisto e quello di Vendita. Nel caso di 1° Casa nello stesso periodo dovrà essere corrisposta la differenza fra la tassazione pagata (3% o 4% ) e l’imposta normale (10% o 11% ).